Categoria: Storie di Step

  • Il sole a piazza Bovio

    Il sole a piazza Bovio

    “Del tutto impreparati, entriamo nel pomeriggio della vita. Peggio ancora, lo affrontiamo partendo dal falso presupposto che le nostre verità e i nostri ideali ci saranno d’aiuto, come hanno fatto finora. Ma non ci è possibile vivere il pomeriggio della vita seguendo il programma del suo mattino. Perché ciò che è grande al mattino, sarà […]

  • Le valchirie si svegliano all’alba

    Le valchirie si svegliano all’alba

    “La solitudine è ascoltare il vento e non poterlo raccontare a nessuno.” Jim Morrison Mi sa che sto invecchiando. O forse sono già vecchia e me ne sto accorgendo solo adesso. Un segno, secondo me, inequivocabile della mia avanzata vecchiaia è che non riesco a dormire oltre le 6.00 della mattina. Io, proprio io, quella col sonno pesante, quella […]

  • Le mie strane inibizioni

    Le mie strane inibizioni

    Per nascere talvolta ci vuole rabbia e odio, voglia di farsi fuori da un ventre ormai asfittico, agire un atto di spietato amore verso se stessi. Si nasce tra le urla e il sangue e si piange. Vivere non è ottundere il dolore ma ammetterlo e contemplarlo come necessario, come una spinta vitale. C’è un […]

  • La sottile linea scritta

    La sottile linea scritta

    Riflessioni a penna sciolta su scrittura terapeutica e scrittura creativa Oh, essere un libro, un libro che viene letto con tanta passione! Elias Canetti Alcuni anni fa mi capitò di leggere un articolo su una storia editoriale che mi fece pensare molto riguardo a quanto un atto terapeutico sia sovrapponibile a un atto creativo. Un […]