Fare psicoterapia

Un’arte a quattro mani

Quella tra terapeuta e paziente è una relazione umana che cura, un patto d’alleanza in vista del raggiungimento di uno scopo comune che è la ristrutturazione dell’anima del paziente. Bisogna che entrambi sappiano fare, che vogliano fare, mettere le mani in pasta, toccare le ferite, demolire e poi ricostruire. Il campo di lavoro è immaginativo, lo strumento è la parola. È un lavoro impegnativo e non sempre piacevole, anche se conforto e sostegno sono sempre i pilastri di quest’alleanza. Ma il paziente ha un problema da risolvere e il terapeuta, con la sua arte e il suo metodo, deve aiutarlo a trovare una via.

La psicoterapia si occupa di:
  • Difficoltà a gestire le emozioni
  • Conflitti nelle relazioni tra genitori e figli e nella coppia
  • Paure legate ai luoghi, alle persone e alle cose
  • Sentimenti di inadeguatezza e frustrazione nelle relazioni con gli altri
  • Vissuti di profonda tristezza e inquietudine

La psicoterapia è anche online

Sono ormai indiscutibili i vantaggi di una psicoterapia online. Intanto sono logistici poiché consentono di abbattere costi e ridurre distanze persino a chi abita nella stessa città del terapeuta, ma soprattutto sono clinici e terapeutici perché impegna anche il paziente nella costruzione del setting e facilita la comunicazione verbale. Il setting non è (soltanto) lo studio del terapeuta, ma un ambiente mentale, immaginativo, corredato di oggetti metaforici che, come le parole, entrano in una sorta di scambio, di relazione. La stanza di terapia online si fa in due; anche il paziente è impegnato in quest’arredo immaginale, nella costruzione di uno spazio di relazione analitica, arricchendo e partecipando così alla condivisione di questo spazio.

Questo non significa che la psicoterapia online sia migliore di quella in studio; significa che è una psicoterapia che sfrutta le nuove risorse per fini terapeutici.


Dal blog sulla psicoterapia

Andare alla guerra: psicoriflessioni coraggiose

Quello che segue è l’incipit di Un terribile amore per la guerra di James Hillman, psicoanalista, saggista e filosofo statunitense. C’è una battuta in una scena del film Patton, generale d’acciaio, che da sola riassume ciò che questo libro si propone di capire.Il generale Patton ispeziona il campo dopo una battaglia. Terra sconvolta, carri armati […]

Tutte le storie che ci raccontiamo

Non esiste psicologia; c’è solo biografia e autobiografia. Thomas Stephen Szasz, psichiatra Mi rendo conto che è un po’ forte la citazione che vi ho proposto. Sembra una provocazione, ma le provocazioni servono per spettinare i pensieri mentre il capo si volge bruscamente dall’altro lato dopo un bel ceffone appena assestato. O forse è una […]

Sogno e immaginazione: istruzioni per l’uso

Sogno, immaginazione. Sono parole che usiamo spesso, nel linguaggio comune, per dire speranza, possibilità, realizzazione, ma questi sono desideri. “Se puoi sognarlo, allora puoi farlo” diceva, mi sembra, Walt Disney, e certamente non si sbagliava perché se quell’immagine di realizzazione è dentro di noi, significa che ci appartiene già. Ma, non è detto che si […]

Psicoterapia psicodinamica

Il metodo che si allea col sintomo Quando vi fa molto male la pancia e decidete che non ne potete più, andate dal dottore il quale tratterà il vostro mal di pancia come un sintomo, cioè, il segno di una disfunzione organica. A voi non interessa come funziona il vostro corpo, potreste avere solo una […]

Contatti

Per il primo colloquio psicologico in sede o online o per informazioni e iscrizioni ai gruppi di scrittura puoi usare le informazioni di contatto riportate di seguito.

Via Filippo Cavolino, 7
Napoli, 80137, Italia

anto.dorlando@gmail.com
338 9131906

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: