“Una storia è una metafora della vita: oltrepassa il reale per condurci all’essenziale”

Robert McKee

Storie di Step

Le storie sono il fulcro del lavoro terapeutico. Sotto il manto del metodo, nelle radici profonde di qualsiasi argomentazione filosofica, teorica e intellettuale ci sono le storie. Le nostre storie. Storie di separazioni, conflitti, rivelazioni, illuminazioni e rinascite. Storie umane.

Il laboratorio di scrittura terapeutica è una fucina di storie, di immaginazione e carta stropicciata da inchiostro, lacrime e sudore. Restiamo soli davanti a un foglio bianco e aspettiamo fiduciosi che compaia tra le righe un racconto nuovo che ci dica di più su di noi, che dia voce all’indicibile.

Ma quando si scrive non lo si fa soltanto per noi stessi e pure se ci illudiamo di chiudere a chiave i quaderni, c’è sempre l’occhio di un dio che guarda e ascolta. Capita poi che qualcuno desideri che i pensieri volino altrove, che giungano all’orecchio di chi vuole ascoltare. Senza pretese. Senza grammatica, scomposti. In fondo, lo scrivere terapeutico e espressivo assomiglia al sognare, ha una forma tutta sua.
Questi sono gli scritti fioriti dalla penna degli scrittori di Step che, partecipi e generosi, li hanno donati per la condivisione.

Prima volta sul sito? Parti da qui

Storie recenti

Io scrivo

di S. Eccomi là. Ancora mi rivedo, seduta alla scrivania, china sul foglio, una cascata di capelli neri a definire quella intimità, a raccogliere i pensieri. Una sorta di bolla onirica, di seduta spiritica, aspettando che i demoni si presentassero sul […]

Quando dici addio per sempre

di D. Papi, siamo di nuovo qua, io e te, a dirci sempre le stesse cose.  Ormai il tempo trascorso si è fatto consistente e restano alla mia memoria solo alcuni eventi che sono la traccia di un racconto lungo due […]

Lo spazio intorno al collo

di C. La vita è un gioco di partigianeria. Ci sono tante strade che si possono prendere, ma in parte sin dall’inizio e in parte man mano si capisce quali sono le strade che ci appartengono e quindi quali sono le […]

Dietro le porte chiuse

di L. Ho scritto queste cose ispirata da un sogno. Dietro le porte chiuse, dormite. Con il volto attonito della morte, riposate a mani giunte, senza la maschera del dolore di cui, innocente, io fui l’unica testimone. Dietro le porte grigie […]

Ricevi i nuovi articoli nella tua casella di posta

Informazioni

Ciao, sono Antonella D’Orlando, psicologa psicoterapeuta. Se sei interessato al laboratorio di scrittura scopri di più oppure mandami un messaggio whatsapp.

Seguimi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: